Dr. Hauschka

Menta piperita

Sinonimo:
Nome botanico: Mentha piperita L.
Famiglia: Lamiaceae (Labiatae)

Habitat originario

L’habitat originale non è noto; diffusa in Europa e in Nord America

Ingredienti

Olio essenziale (costituito soprattutto da mentolo), flavonoidi, tannini, sostanze amare

Descrizione

La Menta piperita è una pianta facilmente riconoscibile per il suo caratteristico profumo: non appena vengono leggermente strofinate le foglie verde scuro seghettate liberano tra le dita il loro aroma pungente. Chiunque semini nel proprio giardino una piccola quantità di questa erba perenne ne troverà ben presto un intero tappeto; la Menta piperita si diffonde velocemente per mezzo di stoloni sia superficiali che sotterranei. Gli steli crescono sino ad un’altezza che va dai 30 agli 80 cm e sono adornati, da luglio a settembre,con dense spighe di fiori rosa.

Usi

L’olio essenziale di Menta piperita ha proprietà antisettiche, antibatteriche antimicotiche, spasmolitiche e di stimolo generale sul sistema nervoso centrale. Un’infusione di foglie di Menta piperita esercita un’azione antispasmodica; stimola l’appetito e costituisce un rimedio efficace per il trattamento di nausea e vomito acuto. Inoltre dà rapido sollievo in caso di flatulenza, spasmi addominali e stimola la produzione ed il flusso della bile.
L’azione antisettica e rinfrescante della Menta piperita è utile nel trattamento delle infiammazioni nella bocca.
Per la sua azione rinfrescante, antipruriginosa e stimolante sulla pelle, l’olio di Menta piperita è spesso usato nei prodotti per la cura del corpo. Può inoltre essere impiegato ad uso esterno per lenire dolori articolari e cefalee muscolo tensive.

Fatti interessanti

Piperita fa riferimento al forte sapore pepato della Menta piperita; il nome Menta deriva da Minte la ninfa di cui si invaghì Ade, trasformata da Persefone, moglie del Dio degli inferi, per gelosia in una pianta profumata: la Menta piperita.
Secondo la leggenda la Menta piperita è anche associata a Recate, signora di tutte le streghe e delle creature magiche. La Menta è per tale motivo spesso usata nelle infusioni magiche e pozioni. Si dice che la “pozione verde” inglese contenesse diverse varietà di Menta per curare tutte le malattie. Secondo il folklore chi trova una pianta di Menta fiorita in un giorno di mezza estate godrà di felicità eterna. Piantare la Menta in giardino porta ricchezza. In Francia si dice che un mazzo di Menta e Iperico diano protezione contro gli spiriti maligni e gli stregoni. In Italia la Menta era considerata un rimedio riconosciuto per proteggere i bambini contro le magie maligne e le malattie. Nell’antichità la Menta era meglio nota come simbolo di saggezza e virtù. Ma la Menta piperita è stata anche descritta come pianta dell’amore appassionato sotto l’influenza di Venere. Quando si pensa alla povera Minte questa descrizione sembra appropriata. I navigatori inglesi usavano le foglie di Menta piperita per mantenere fresca l’acqua durante i lunghi viaggi. Sembra anche essere un ottimo metodo per migliorare la qualità dell’acqua usata per abbeverare i fiori.


Esistono innumerevoli varietà di Menta, ognuna di esse ha un suo profumo distintivo ed un aspetto leggermente diverso.
La Menta piperita usata oggi come pianta officinale ebbe origine come ibrido nel 1696 in un campo di Mentha spicata e Mentha acquatica; è quindi un incrocio tra queste due specie. Osservatori attenti scoprirono l’intrusa e ritenendola una varietà interessante iniziarono a coltivarla. Risultò una buona decisione e sarebbero sicuramente fieri se avrebbero potuto sapere che la Menta piperita è stata dichiarata erba officinale del 2004 dal gruppo di lavoro “Storia dell’erboristeria medicinale” dell’università di Würzburg che ogni anno sceglie un’ erba medicinale degna di questo onore.

♦♦♦♦