Dr. Hauschka

I nostri ingredienti

Nei nostri prodotti ogni ingrediente contribuisce all’effetto di tutta la composizione. La selezione e l’estrazione delle materie prime, nonché la composizione dei singoli ingredienti vengono sapientemente studiate per dare luogo a un prodotto Dr. Hauschka finito. Per fare ciò rispettiamo i più elevati standard di qualità. 

In questa pagina potrete scoprire di più sui singoli ingredienti: da dove provengono, perché li utilizziamo e quali funzioni svolgono nei nostri prodotti.

Cera d’api

Cera d’api

Profilo della materia prima

La cera d’api è un piccolo miracolo della natura. Le api mellifere (Apis mellifera) si nutrono di grandi quantità di nettare e polline e da questi alimenti riescono a estrarre ricchezze preziose come la cera: una sostanza dal contenuto altamente energetico. Le api condensano nell’organismo questo nutrimento energetico per secernere, attraverso speciali ghiandole addominali, minuscole scaglie di cera di circa 1 millimetro, che poi utilizzano per la costruzione del favo.Maggiori informazioni

Gli ingredienti della Crema per le mani

L’entusiasmo nel nostro agire si esprime al meglio attraverso mani calde. Per questo la cera d’api completa la formulazione della Crema per le mani. La cera avvolge le mani in un involucro protettivo e forse dona al nostro agire un po’ della sua calda struttura vitale. L’estratto oleoso di fiori di prugnolo sostiene l’effetto avvolgente infondendo calore. L’estratto di Bryophyllum regola l’idratazione e rivitalizza. L’olio di mandorla trattante è accolto molto bene dalla pelle, permette alla crema di assorbirsi velocemente e le mani tornano a essere morbide e lisce.

Perché la cera d’api è usata come ingrediente nei prodotti Dr. Hauschka?

Nel suo bagliore, una candela di cera d’api rivela molto sulle particolari caratteristiche di questa sostanza. Offre una luce calda e pervade l’ambiente con un profumo benefico che crea protezione. La cera d’api è simbolo di calore e struttura che nasce dal vivente.Maggiori informazioni

Cera d’api
Cera d’api
Olio di mandorla
Olio di mandorla
Estratto di Bryophyllum
Estratto di Bryophyllum
Estratto di fiori di prugnolo
Estratto di fiori di prugnolo
Crema per le mani

Crema per le mani

Al prodotto


Tutti gli ingredienti della Crema per le mani
Water (Aqua), Alcohol, Glycerin, Althaea Officinalis Root Extract, Anthyllis Vulneraria Extract, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil, Cetearyl Alcohol, Cera d’api (Cera Alba), Prunus Spinosa Flower Extract, Arachis Hypogaea (Peanut) Oil, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Triticum Vulgare (Wheat) Germ Oil, Bentonite, Kalanchoe Daigremontiana Extract, Daucus Carota Sativa (Carrot) Root Extract, Fragrance (Parfum)*, Limonene*, Linalool*, Citronellol*, Geraniol*, Citral*, Farnesol*, Benzyl Benzoate*, Eugenol*, Benzyl Salicylate*, Lactose, Lysolecithin, Xanthan Gum.

*from natural essential oils

Con il loro calore, la loro struttura sociale e il loro modo di comunicare, le api sono molto simili a noi e sono un barometro molto sensibile degli agenti esterni. Che avvertano un temporale imminente, il sopraggiungere del freddo o la semplice disarmonia nell’apicoltore, reagiscono subito mostrandosi inquiete e inclini a pungere. Poiché le api reagiscono ai miei gesti, ho appreso da loro una certa umiltà e pacatezza. Non posso obbligarle né ammaestrarle. Sono e restano creature selvatiche con una propria personalità.

Thomas Korneck
Giardiniere e apicoltore nel giardino delle piante officinali di WALA

Origine e lavorazione

Per la Cosmesi Dr. Hauschka viene impiegata esclusivamente cera d’api bio proveniente da apicoltura ecologica praticata in Germania. I produttori sono soggetti alle rigorose direttive di Demeter o Bioland, l’Associazione tedesca per l’agricoltura biologica. Demeter e Bioland prescrivono fra l’altro che le api vivano in arnie naturali di legno, paglia o argilla.Maggiori informazioni

Cera d’api - Dr.Hauschka

La tutela delle api è una tradizione per WALA. Dall’inizio degli anni 1980, le colonie di api arricchiscono il giardino delle piante officinali di WALA a Eckwälden. Le api, allevate in conformità con le direttive Demeter, possono sciamare e trovano nelle 150 piante officinali e nelle specie a loro gradite, come la Facelia (amica delle api), un vario complemento alla loro nutrizione.

Cera d’api - Dr.Hauschka

Anche la promozione degli apicoltori locali sta a cuore a WALA. Per questo sostiene con fondi e contenuti il Progetto HOBOSPhere del Prof. Jürgen Tautz a Würzburg, che si occupa di sviluppare una nuova forma di allevamento delle api. Alla base del progetto vi è la Bienenkugel, un’arnia sferica ispirata alla naturale dimora delle api.

Cera d’api - Dr.Hauschka

L’uomo iniziò a servirsi dei prodotti delle api già 9.000 anni fa, attingendo soprattutto al miele. Utilizzava la cera d’api come medicamento, cosmetico e combustibile o per la sigillatura dei vasi.

Cera d’api - Dr.Hauschka

All’interno dell’alveare, le api riescono a mantenere una temperatura media costante di 35,5 °C grazie alle sollecitazioni muscolari. Ma questo non è il solo aspetto ad avvicinarle all’uomo come nessun altro insetto. Anche per le loro capacità comunicative e competenze sociali spiccano come esseri più elevati.

Cera d’api

Profilo della materia prima

La cera d’api è un piccolo miracolo della natura. Le api mellifere (Apis mellifera) si nutrono di grandi quantità di nettare e polline e da questi alimenti riescono a estrarre ricchezze preziose come la cera: una sostanza dal contenuto altamente energetico. Le api condensano nell’organismo questo nutrimento energetico per secernere, attraverso speciali ghiandole addominali, minuscole scaglie di cera di circa 1 millimetro, che poi utilizzano per la costruzione del favo. Piccole scagliette di appena 0,0008 grammi, traslucide come cristalli di quarzo e leggere come piume. Ne servono 125.000 per ricavare 100 grammi di cera d’api.
I favi freschi appena costruiti secondo natura ricordano il candido colore della neve. La tipica tonalità gialla della cera affiora solo una volta che le api hanno iniziato a usare il favo, pigmentato a poco a poco dai flavonoidi della propoli e dai carotenoidi del polline dei fiori, che donano alla cera la sua caratteristica colorazione. La cera d’api è nel complesso una miscela di oltre 300 diverse sostanze.

Il favo è a suo modo un capolavoro di edilizia leggera. Offre il massimo volume abitativo con il minimo dispendio di materiale. Le api formano celle cilindriche insalivando le scaglie e riscaldando la cera a oltre 40 °C aiutandosi col calore prodotto dai muscoli. La cera ammorbidita diventa malleabile, plasmandosi naturalmente in forma di esagoni dalle esili pareti di soli 0,07 millimetri. Il calore attiva gli enzimi contenuti nella saliva, che per reazione chimica donano consistenza alla cera.
Nella struttura del favo finito hanno interagito un geniale materiale da costruzione unito al calore, entrambi prodotti dalle api, a cui è richiesto un enorme dispendio di energia. Per un nido di covata di media grandezza, con 100.000 cellette di circa 1,2 chilogrammi di cera, le api hanno bisogno dell’energia contenuta in 7,5 chilogrammi di miele.

Peraltro, all’interno della stessa colonia, tutte le celle sono all’incirca di uguali dimensioni. Solo da colonia a colonia si riscontrano differenze di grandezza nelle celle. Chiara espressione della personalità individuale della colonia di api.

Cera d’api
Cera d’api

Origine e lavorazione

Per la Cosmesi Dr. Hauschka viene impiegata esclusivamente cera d’api bio proveniente da apicoltura ecologica praticata in Germania. I produttori sono soggetti alle rigorose direttive di Demeter o Bioland, l’Associazione tedesca per l’agricoltura biologica. Demeter e Bioland prescrivono fra l’altro che le api vivano in arnie naturali di legno, paglia o argilla. Per proteggerle dalle intemperie, possono essere impiegati solo colori naturali, senza preservanti del legno. Si rinuncia completamente all’uso di farmaci chimico-sintetici per il trattamento delle api. Demeter prescrive inoltre che le colonie di api vengano moltiplicate soltanto mediante sciamatura naturale. L’osservanza delle direttive è sottoposta alla constante verifica da parte delle associazioni insieme agli enti di controllo statali autorizzati.

Sciogliendo i favi di miele si ricava la cera d’api. WALA acquista questa cera sotto forma di blocchi direttamente dagli apicoltori e poi, in Germania, la affida per la delicata lavorazione in pellet, più semplici da dosare.

Cera d’api
Cera d’api

Perché la cera d’api è usata come ingrediente nei prodotti Dr. Hauschka?

La cera d’api è simbolo di calore e struttura che nasce dal vivente. È un materiale da costruzione, altamente concentrato di energia, prodotto dalle api, che esse riscaldano con il loro stesso calore per poi costruire i loro regolarissimi favi: celle che offrono un ambiente e un involucro protettivo per la nuova vita (celle di covata) e una dispensa per le provviste (favi da miele).

La cera d’api conferisce alla Cosmesi Dr. Hauschka queste proprietà avvolgenti e la capacità di trasmettere calore. Dona struttura a prodotti come i Lipstick. Trasferisce alla pelle una sorta di protezione dagli agenti ambientali esterni, senza ostacolarne la respirazione, aiutandola a preservare l’idratazione e a migliorarne l’elasticità. Lascia la pelle curata in un velo avvolgente.